IPA

LA STORIA

Lo “Stupor Mundi”, “il primo uomo moderno assiso al trono” ed il “precursore del Rinascimento”. Federico II fu tutto questo e molto altro ancora. Il suo destino fu costantemente intrecciato con quello della penisola italiana, e con quello della fedele città ghibellina di Gualdo Tadino in particolare, la cui devozione il Sovrano volle assicurarsi, garantendone un nuovo tessuto urbano e plasmandone la storia per i secoli a venire.

DESCRIZIONE

Birra dal colore ramato, doppio malto, prodotta con malto d’orzo al 100%, marcatamente amara, con note aromatiche e retrogusto erbaceo dato dall’utilizzo di luppoli selezionati e “dry hopping”, schiuma compatta, cremosa e aderente. Non filtrata, non pastorizzata, ad alta fermentazione e rifermentata in bottiglia.

Grado Plato di partenza (°P): 16,5
Grado alcolico: 6,6% vol.
Temperatura di servizio: 6 / 8° C
Grado IBU: 50

Ingredienti: acqua di Gualdo Tadino, malto d’orzo, lieviti e luppoli (cascade, chinook).

CARATTERISTICHE

CARATTERISTICHE

FORMATI DISPONIBILI

ABBINAMENTI CONSIGLIATI

L’amaro e le note aromatiche della Federico II Extra si fondono in un piacevole contrasto di sapori se accompagnata da carni grigliate, frutta secca e formaggi stagionati, che ne esaltano egregiamente la sua anima decisa. Si rivela un abbinamento ideale con i piatti più dolci quali cheesecake, crème brûlée o torte di carote.