Nel mondo dei grandi quando c’è una bella occasione da festeggiare spesso si apre una buona bottiglia di birra artigianale. Flea nasce proprio per questo motivo, condividere momenti pieni di sorrisi e felicità. Ma i più piccoli come vedono tutto questo? Per rispondere a questa domanda, grazie all’intuizione della professoressa di storia dell’arte dell’Istituto di scuola secondaria di primo grado “Franco Storelli” Monica Bozzi e Maria Cristina Cocchi, in veste di proprietà del birrificio Flea, abbiamo indetto un concorso. Ma non per mettere in evidenza il prodotto alcolico in sé. A noi dell’Universo Flea, come sapete, piace la creatività, l’inventiva, l’originalità. In poche parole: “Birra FleArt Bollicine di Fantasia“! Così abbiamo chiesto alle alunne e agli alunni dell’Istituito secondario di primo grado “Franco Storelli” di Gualdo Tadino di disegnare a mano l’etichetta di birra Flea. I risultati sono stati semplicemente straordinari!

Come in ogni concorso che si rispetti, anche Birra FleArt aveva bisogno di una giuria. A farne parte c’erano Maria Cristina Cocchi (ricerca e sviluppo di Birra Flea), Giovanni Biscontini (graphic designer di Birra Flea), Monica Bozzi (professoressa di storia dell’arte presso l’Istituito secondario di primo grado “Franco Storelli”), Barbara Bucari (assessore di Gualdo Tadino alla scuola, al turismo, al welfare e alla cultura), Caterina Calabresi (professoressa di storia dell’arte dell’Istituto di Istruzione Superiore “Raffaele Casimiri” e responsabile di laboratorio e coordinatrice del dipartimento) e Fabrizio Bisciaio (Dirigente dell’Istituto Comprensivo Gualdo Tadino).

Dopo aver ammirato più di 150 piccole-grandi opere d’arte abbiamo stilato una classifica di dieci posizioni.

Samuele, Alice, Giacomo. Greta, Ludovica, Gioiele – ragazzi di tutte le classi dell’Istituto – sono arrivati fra il decimo e il quarto posto, vincendo un kit con tutto il materiale necessario per disegnare offerto da Birra Flea.

Chiara è arrivata terza e ha ricevuto un buono da 50 euro da spendere presso gli esercizi commerciali di Gualdo Tadino che hanno aderito all’iniziativa. Lo stesso buono, ma dal valore di 100 euro, se l’è aggiudicato Desideria, seconda classificata.

E il vincitore? O meglio, i vincitori? Già, perché ci sono state due etichette meravigliose che meritavano entrambe di vincere, quindi abbiamo premiato sia Martina Valentini che Paolo Guidubaldi. I due vincitori hanno conquistato un buono da 150 euro ciascuno e i loro due disegni verranno utilizzati per due etichette da collezione: 250 bottiglie di Birra Flea blanche e altrettante per Birra Ma.Ma Ipa. Saranno in vendita da martedì 23 marzo 2021 sul nostro e-commerce e presso la sede logistica di Birra Flea in via Madre Teresa di Calcutta SNC nelle immediate vicinanze della stazione ferroviaria. Per portartele a casa puoi anche scriverci su WhatsApp al numero 0759108159 per poi venirle a ritirare in sede.

Ogni bottiglia di questa preziosa edizione limitata costerà 8 euro al pezzo. Un regalo di Pasqua originale e fuori dagli schemi. Il ricavato della vendita andrà all’Istituito secondario di primo grado “Franco Storelli”. Un modo alternativo e genuino per aiutare una scuola del nostro territorio in questo momento storico particolarmente difficile.

Non mancano le menzioni speciali: una dedicata a Sara della classe seconda, la quale ha unito l’arte del disegno a quella della poesia, realizzando nella sua etichetta una bellissima rima. E l’altra a Marko, che grazie all’utilizzo di una tecnica mista ha fatto acquisire alla sua opera un valore artistico di notevole spessore.

La nostra soddisfazione per l’ottima riuscita di questo progetto è totale. Non solo siamo riusciti a valorizzare una materia meravigliosa come storia dell’arte, ma abbiamo fatto esprimere ai ragazzi la loro idea sul mondo che per loro è sconosciuto. Tutto questo senza programmi di grafica, ma a mano, esaltando la loro creatività. Così facendo i ragazzi hanno riscoperto la bellezza di realizzare opere artigianali che finiranno direttamente sul mercato, come Birra Flea fa da qualche anno.

Amore per il proprio territorio, per i propri ingredienti ma senza rinunciare alla personalità e al carattere che si cela dietro ogni singolo prodotto. Questa è la filosofia di Birra Flea che speriamo aver trasmesso ai ragazzi che hanno avuto il piacere di partecipare.

“Da soli possiamo fare così poco; insieme possiamo fare così tanto!”

Grazie infinite!

Leave a Reply

[]